Conoscere sé stessi

Con empatia a tu per tu. Le insidie ​​e i doni dell’empatia

Questo è il terzo articolo di una serie di articoli sull’empatia.

Parte 1 – L’empatia non è una maledizione. Come affrontare ciò che sembra distruggere te e la tua vita
Parte 2 – Come invertire la polarità di un’elevata sensibilità emotiva
Parte 3 – [Sei qui] Con empatia a tu per tu. Le insidie ​​e i doni dell’empatia
Parte 4 – Come vivere con l’empatia. Suggerimenti da una persona altamente sensibile

L’empatia è una proprietà speciale dell’energia e della psiche, la capacità di sentire lo stato morale, emotivo e fisico di un’altra persona, come se fosse il tuo.

Molto spesso, questo stato viene attivato senza che lo voglia, in quei momenti in cui qualcuno nelle vicinanze sta vivendo emozioni negative.

La gioia, di regola, non «cattura» l’attenzione dell’empatico, perché non causa la necessità di un’ancora di salvezza. Ed è per questo che l’empatia ha le sue insidie.

L’empatia può essere innata (cosa estremamente rara), oppure si risveglia da sola ed evolve insieme all’esperienza di vita di una persona in costante aumento.

In un modo o nell’altro, ogni persona ha capacità empatiche, anche se spesso non lo sa nemmeno, ma queste abilità si manifestano a vari livelli.

In questo articolo parleremo dei livelli di sviluppo dell’empatia, impareremo i suoi doni e le sue «insidie».

4 livelli di empatia

Si distinguono i seguenti livelli di empatia:

Zero empatia è caratteristico di quelle persone che mancano parzialmente o completamente della capacità di empatia. Questo include persone con autismo, sociopatici, psicopatici, ecc.

Prima di tutto, ciò è dovuto ad anomalie nella struttura o nel numero di neuroni specchio. Sono loro che interpretano le informazioni ricevute dal mondo esterno. È difficile per queste persone capire come si sentono le persone intorno a loro e come interagire con loro.

Livello semplice di empatia basato sulla percezione abituale delle espressioni facciali degli altri.

Il livello medio di empatia: la maggior parte delle persone ha un livello medio di sviluppo dell’empatia, che è caratterizzato dall’interesse per lo stato di una persona. Nel tentativo di capirlo, interroghiamo in dettaglio l’interlocutore. Impariamo i retroscena, le ragioni delle azioni e delle reazioni, il che aiuta a mettersi nei panni di un altro.

Il più alto livello di empatia in presenza di empatia altamente sviluppata, una persona è in grado di «leggere» rapidamente le persone, il loro stato emotivo, le reazioni. Un potente empatico sente tutte le sfumature dei sentimenti, vede diversi «livelli», di cui la persona stessa non sospetta nemmeno l’esistenza.

Gli empatici di questo livello determinano chiaramente quando viene mentito, sentono sottilmente le persone da cui vale la pena stare alla larga. Grazie a tali capacità, persone così sensibili diventano uno sbocco, un «giubbotto» non solo per i propri cari, ma anche per perfetti sconosciuti.

Più alto è il livello vibratorio di una persona dotata di tali capacità, più potenti sono le sensazioni che sperimenta.

C’è un’altra caratteristica degli empatici. Sono una sorta di «specchio» rinforzante, cioè riflettono e valorizzano gli stati in cui si comunica.

Tra le persone altamente sensibili, ci sono anche quelle che hanno sviluppato empatia professionale.

In situazioni emotive difficili, queste persone sentono intuitivamente ciò che deve essere detto o fatto per disinnescare la situazione, lenire o alleviare il dolore fisico. A volte basta solo la loro presenza.

E se ti stai già chiedendo se valga la pena sviluppare consapevolmente la capacità esistente di empatia, dovresti studiare attentamente i «doni» e le «insidie» di questo fenomeno.

Le insidie ​​dell’empatia

1. Empatia inconscia

Questo è un test difficile dal punto di vista psicologico ed energetico. Non realizzando le proprie capacità, gli aspiranti empatici spesso accettano le emozioni, i sentimenti e persino il dolore fisico degli altri come propri.

Non sono in grado di mantenere la distanza richiesta, che è irta di sbalzi d’umore improvvisi, insonnia o incubi e depressione.

2. Difficoltà nel distinguere le proprie esperienze ed emozioni dalle esperienze e dalle emozioni di altre persone

Anche quando ti rendi conto di essere un empatico, è spesso difficile determinare se le emozioni che stai vivendo sono effettivamente tue. Quindi immaginate quelli che ce l’hanno inconsciamente!

È particolarmente difficile per chi, per grande empatia per i disturbi altrui, riesce ad assumere i propri sintomi fisici: dolori corporei, sintomi di raffreddore e anche malattie infettive.

3. Difficoltà nel costruire amicizie e relazioni amorevoli

A causa della loro capacità di «leggere le persone», gli empatici possono costruire relazioni solo sui principi di assoluta apertura, sincerità e fiducia. Questo è il motivo per cui agli empatici non piacciono gli appuntamenti / relazioni casuali.

Vogliono vedere accanto a loro solo qualcuno di cui possono fidarsi ciecamente, su cui possono fare totale affidamento.

Queste persone non possono essere costrette a fare ciò che considerano inaccettabile, lottano costantemente per la verità, la ricerca di risposte e conoscenza. L’incapacità di fingere la felicità rende il rapporto con gli empatici molto speciale.

4. Incapacità di «spegnere» l’empatia

Avendo sviluppato una volta tale sensibilità in se stessi, è impossibile tornare allo stato precedente.

Anche Socrate ha detto: «La strada verso la saggezza e la felicità passa attraverso la conoscenza di sé». E se hai intrapreso questo percorso, nonostante tutto, è tempo di conoscere i doni che l’empatia può donarti.

Doni del empatia

Gli empatici hanno una percezione più ampia del mondo. La loro vita è luminosa, vivace. Queste persone non vedono mai le cose e le persone come primitive.
L’empatia sviluppata indica un alto livello di intelligenza emotiva e una straordinaria creatività.
Per i rappresentanti di una vasta gamma di professioni (professionisti medici, insegnanti, psicologi, ecc.), L’empatia è una caratteristica personale necessaria e una delle principali qualità professionali.
Questa capacità rende facile fare amicizia. Gli empatici sono semplicemente adorati dai bambini e dagli animali domestici.
La capacità di sentire sottilmente i veri motivi delle persone, di catturare chiaramente bugie, falsità in parole e azioni ti consente di filtrare facilmente il tuo ambiente, per evitare situazioni spiacevoli e persino pericolose.
Avendo incontrato il suo partner, l’empatico riempie lui e la sua vita di sincerità, gentilezza, amore e cura.
Gli empatici percettivi leggono letteralmente i pensieri delle persone, mentre le persone intorno a loro sono costrette a studiare i gesti, seguire i dettagli nel comportamento. Quindi lo sviluppo della telepatia è un altro bel bonus.

Sì, l’empatia può essere stimolante e spesso richiede molto tempo per essere padroneggiata.

Ma non appena lo farai, scoprirai quei tesori nascosti con cui la natura ti ha generosamente ricompensato. E questo enorme potenziale può cambiare il mondo in meglio.

Pensi che l’empatia sia un dono o una punizione?

Dejar una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.