Pace Mentale

Come vivere con l’empatia. Suggerimenti da una persona altamente sensibile

Questo è il secondo articolo di una serie di articoli sull’empatia.

Parte 1 – L’empatia non è una maledizione. Come affrontare ciò che sembra distruggere te e la tua vita
Parte 2 – Come invertire la polarità di un’elevata sensibilità emotiva
Parte 3 – Con empatia a tu per tu. Le insidie ​​e i doni dell’empatia
Parte 4 – [Sei qui] Come vivere con l’empatia. Suggerimenti da una persona altamente sensibile

 

Cos’è l’empatia e perché questa qualità causa molta sofferenza ai suoi proprietari?

È semplicemente un’abilità con cui una persona è nata, lo stesso di un orecchio per la musica, una voce vocale o una persona con i capelli ricci.

Ma poiché le persone amano soffrire, hanno capito che questo può anche essere un motivo di sofferenza.

Ma poche persone pensavano che una persona che ha un buon udito a volte soffra molto di più nella vita di tutti i giorni. Scarsa qualità del suono da radio, TV, rumore, che interferisce anche con una colazione tranquilla.

O le persone che scrivono con la mano sinistra. Sono estremamente a disagio nel mondo dei destrimani. Devi costantemente adattarti nella vita di tutti i giorni: le ringhiere delle scale, le maniglie delle porte, persino le tazze da tè sono realizzate principalmente con un motivo per destrimani.

E una persona con i ricci dovrebbe essere attenta ai suoi capelli. Solo nei film i capelli mossi sono magnifici, ma pochi hanno guardato da vicino: i capelli si arricciano principalmente in una direzione.

Tutto dipende dalla percezione della persona. Tanti vogliono essere “come tutti gli altri”, distinguersi di meno per attirare meno attenzione.

Pertanto, gli empatici vivono e nascondono la loro sensibilità a tutti e ne soffrono. Da un lato, dal fatto che violano i loro confini, dall’altro che non possono rilassarsi, aprirsi, fidarsi. E questo dono, l’unicità, deve essere usata a beneficio degli altri.

Cosa fare, come vivere con empatia, mantenendo armonia ed equilibrio? I seguenti suggerimenti aiuteranno gli empatici ad adattarsi tra le persone.

Come vivere con empatia

1. Riconosci te stesso come empatico

Ti sarà più facile capire i tuoi sentimenti. Avrai meno panico e meno autoflagellazione. Sarà anche più facile per chi ti circonda quando parli apertamente di ciò che non è piacevole per te.

Forse alcuni non capiranno, perché solo il 15-20% delle persone ha questa capacità.

2. Definisci e proteggi i tuoi confini personali

Monitora la “qualità” dell’ambiente, limita o elimina la comunicazione con persone tossiche. Impara a dire di no.

Fin dall’inizio sarà scomodo. Ma quando la tua energia rimarà con te, capirai quanto sia buona questa abilità.

3. Prenditi del tempo per te stesso e riposati

Idealmente, metti da parte 10-15 minuti di meditazione ogni mattina e sera. A causa del pesante carico di lavoro, trova almeno 15 minuti al giorno per una tazza di caffè o tè in un’atmosfera rilassata, per una passeggiata a ritmo calmo, leggendo i tuoi libri preferiti, lavoro a maglia, artigianato.

Concediti 15 minuti per rallentare e scaricare le emozioni degli altri.

4. Limitare l’accesso alla rete, alla TV

Guardare notizie, esperienze di altre persone, tragedie personali non è la tua opzione. Senti il ​​dolore degli altri in modo molto sottile e ci vorrà molto sforzo da parte tua per cambiare.

Perché hai bisogno di queste esperienze? Vuoi aiutare? Aiuta con le azioni. Persone vere, animali, azioni reali.

5. Condurre uno stile di vita sano

Fare sport, attenersi a una corretta alimentazione, abbandonare le cattive abitudini.

Come dice il proverbio, c’è una mente sana in un corpo sano. Bere troppo alcool o fumare, cogliere le emozioni degli altri mescolate alle proprie non è l’opzione migliore.

Se hai agganciato le emozioni degli altri, le paure e le brutte esperienze, fai una passeggiata, fai jogging. Cammina, guarda la natura, gli edifici, il cielo, le foglie o l’erba sotto i tuoi piedi. Sii nel momento.

6. Tieni un diario

Succede che le situazioni della vita di altre persone catturino fortemente la mente. Il corpo si ritrae dal dolore invisibile e dalle coperture antipanico.

Prendi un pezzo di carta e scrivi tutti i tuoi pensieri e le tue esperienze. Solo testo solido, qualunque cosa ti venga in mente. Passeranno 15-20 minuti e i pensieri si fermeranno. Ti sentirai come se avessi abbandonato la negatività.

Tutto dipende da noi stessi e dalla nostra scelta. Soffrire per un dono o usare la sua unicità, ognuno decide per se stesso.

Come vivi con l’empatia?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.